Sono il visitatore numero:

giovedì 25 novembre 2010

Grazie.

E' notte, e in cielo brillano le stelle. E' notte, ma non riesco ad addormentarmi.
Era notte, anche 100 giorni fa. Il calendario diceva 16 Agosto 2010. Per tanti di voi, questa data rappresenterà solo un numero, un giorno come gli altri. Per me no.
Il 16 Agosto 2010 era un Lunedì. Uno di quei lunedì estivi in cui la gente è al mare a godersi le ferie, e abbandona le città ai pochi che per scelta o per tempistiche diverse, se ne stanno a casa a boccheggiare per l'insopportabile afa.
Il 16 agosto 2010, però, per me resterà “il giorno”. La giornata più bella e felice della mia vita, l'ultima passata con la mia gente.
Se hai degli amici perfetti, per i quali daresti davvero la vita, che ti preparano una festa grande così per salutarti, e hai una ragazza, così bella che solo il più tonto degli asini potrebbe perdere (…), allora capisci che ciò che lasci, lo lasci con il sorriso.
Non voglio dilungarmi nel dire come e cosa è successo, quella sera il cui anche il cielo abbandonava le sue stelle per venire a brindare con noi, voglio solo ricordare che alcuni giorni, così belli da farti star male, resteranno per sempre nel cuore di chi li ha vissuti.



Grazie ragazzi per ogni singolo momento in cui mi avete regalato la vostra compagnia. Il futuro sarà nostro.

Matteo.